September 7, 2020 / by Percorso Donna / Giardino / No Comments

Come Riconoscere e Combattere il Tonchio dei Piselli

Nonostante il tuo costante lavoro nell’orto, fatto di numerose scerbature per eliminare le erbe infestanti e di zappature per conservare il potenziale idrico del terreno, ecco presentarsi a distruggerti il raccolto di piselli il terribile tonchio. Non disperare, oggi la lotta contro di esso è molto semplice, ed ha una efficacia del 100%.

Come posso riconoscere il tonchio? E’ un insetto coleottero di piccole dimensioni, circa 3-4 mm, che svolge la sua dirompente attività di notte, massimamente divora le foglie e i germogli teneri. Quando aggredisce i baccelli, scava nei semi dei veri e propri

i tunnel deformandoli. Ad un controllo che farai, osservando i baccelli, noterai che i semi sono stati danneggiati e presentano dei buchini, da dove fuoriescono gli insetti ormai adulti.

Cosa devi fare per arrestare l’opera di distruzione dei semi! Raccogli i baccelli con i semi maturi e sbucciali. Purtroppo ti tocca ispezionare tutti i semi, e se ne trovi di danneggiati devi eliminarli o meglio devi bruciarli. Una volta sbucciati e controllati tutti i semi, mettili in sacchetti o di stoffa o di plastica e riponi il tutto nel freezer.

Qui lasciali sostare per 48 ore. Vedrai che tutti quelli che sono scappati al tuo controllo moriranno. Togli i semi dal frigorifero e mettili su una grossa quantità di carta scottex. Lasciali così per 2-3 giorni, perchè possano, a temperatura ambiente, asciugarsi bene. L’asciugatura dei semi serve a prevenirne la muffa e quindi un nuovo attacco dei tonchi. Una volta bene asciutti puoi sistemarli in sacchetti fino al loro uso.

Cerca

Categorie